sabato , 19 Settembre 2020

Comunicati Regionali

comunicazione annuale prevista dalla legge

Nota sugli obblighi di trasparenza e pubblicità previsti dall’art. 1 commi 125-129 della legge 4 agosto 2017,n. 124,
concernente la pubblicazione dei contributi ricevuti da soggetti pubblici nel corso del 2019:

– ente beneficiario Forum delle Associazioni Familiari della Regione Toscana
Codice Fiscale 94154640489
– Ente erogatore Regione Toscana

– Somma incassata € 44238,21  in data 28 ottobre 2019,
con rendicontazioni del 30 agosto e 31 dicembre 2019
– delibera Giunta Regionale  n.1186 del 30 ottobre 2017
– accordo di collaborazione con Assessorato alla Sanità del 14 novembre 2017
per azioni e iniziative finanziate nell’ambito socio-educativo e socio-sanitario consultoriale”,
Firenze – 28 febbraio 2020
La presidenza

Bando tutori volontari

Con il presente messaggio si richiama l’attenzione sul bando promosso dal Garante nazionale per l’Infanzia per la selezione di tutori legali di Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA). Tale figura è prevista dall’art.11 Legge 7 aprile 2017, n. 47, con cui viene disciplinata la complessiva e delicata materia della loro accoglienza, volta a superare le situazioni di precarietà e straordinarietà che coinvolge un crescente numero di minori, per la prima volta anche in una visione familiare. Per facilitarne la comprensione si allegano alcuni documenti illustrativi.
Ricordo che il tema dei MSNA  è stato affrontato da Papa Francesco nel suo messaggio  per la giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2017, dal titolo “Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce”, con cui ci sollecita a prendersi cura di questi minori tre volte indifesi: perchè stranieri, perchè inermi, perchè costretti  per varie ragioni a separarsi dalle loro famiglie nella speranza di una vita migliore”.
Vi prego di inoltrare questa comunicazione alle vostre famiglie aderenti per informare sulla possibilità di ciascuno di proporsi per il ruolo di Tutore volontario di MSNA in Toscana, avendo i requisiti per la presentazione della domanda e nei termini indicati.
Sul piano più generale delle modalità con cui affrontare questa emergenza, le nostre famiglie sono oggi ancor più interpellate sulla disponibilità a proporsi per una esperienza di  accoglienza di un minore o di una famiglia con figli in temporanea difficoltài  nelle diverse possibili forme, tutte in qualche modo riconducibili alla via privilegiata dell’affido temporaneo familiare.  E su questa particolare priorità il prossimo consiglio direttivo  sarà chiamato ad assumere iniziative propositive, con il contributo essenziale delle nostre associazioni di famiglie accoglienti, per vocazione aperte da sempre a farsi uno con un bambino che ha bisogno di un papà e di una mamma.
Ancora buone vacanze a tutti”
Gianni Fini

Bando tutori volontari

Ai presidenti e delegati dei soci aderenti.
Con il presente messaggio si richiama l’attenzione sul bando promosso dal Garante nazionale per l’Infanzia per la selezione di tutori legali di Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA). Tale figura è prevista dall’art.11 Legge 7 aprile 2017, n. 47, con cui viene disciplinata la complessiva e delicata materia della loro accoglienza, volta a superare le situazioni di precarietà e straordinarietà che coinvolge un crescente numero di minori, per la prima volta anche in una visione familiare. Per facilitarne la comprensione si allegano alcuni documenti illustrativi.
Ricordo che il tema dei MSNA  è stato affrontato da Papa Francesco nel suo messaggio  per la giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2017, dal titolo “Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce”, con cui ci sollecita a prendersi cura di questi minori tre volte indifesi: perchè stranieri, perchè inermi, perchè costretti  per varie ragioni a separarsi dalle loro famiglie nella speranza di una vita migliore”.
Vi prego di inoltrare questa comunicazione alle vostre famiglie aderenti per informare sulla possibilità di ciascuno di proporsi per il ruolo di Tutore volontario di MSNA in Toscana, avendo i requisiti per la presentazione della domanda e nei termini indicati.
Sul piano più generale delle modalità con cui affrontare questa emergenza, le nostre famiglie sono oggi ancor più interpellate sulla disponibilità a proporsi per una esperienza di  accoglienza di un minore o di una famiglia con figli in temporanea difficoltài  nelle diverse possibili forme, tutte in qualche modo riconducibili alla via privilegiata dell’affido temporaneo familiare.  E su questa particolare priorità il prossimo consiglio direttivo  sarà chiamato ad assumere iniziative propositive, con il contributo essenziale delle nostre associazioni di famiglie accoglienti, per vocazione aperte da sempre a farsi uno con un bambino che ha bisogno di un papà e di una mamma.
Ancora buone vacanze a tutti
Riportiamo la comunicazione del garante:

Carissimi,

come sapete, l’art. 11 della legge 7 aprile 2017, n. 47 istituisce la figura del tutore volontario dei minori non accompagnati. La selezione e la formazione degli aspiranti tutori è affidata ai garanti regionali per l’infanzia e l’adolescenza. Per le regioni in cui non è stato nominato il garante, tali compiti sono attribuiti temporaneamente all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

L’Autorità è chiamata quindi ad agire nell’ambito di tre regioni: Sardegna, Toscana, Abruzzo. Anche la Valle d’Aosta è priva di garante regionale; tuttavia, a seguito di apposita delega, le funzioni di cui sopra sono state attribuite alla garante del Piemonte.

Il 12 luglio u.s. sul sito dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza è stato pubblicato l’avviso pubblico di selezione degli aspiranti tutori volontari dei minori non accompagnati nelle suddette regioni.

Il link è il seguente:

http://www.garanteinfanzia.org/news/minori-stranieri-non-accompagnati-bando-diventare-tutore-volontario

Affinché la popolazione venga a conoscenza di questa iniziativa di cittadinanza attiva, è fondamentale che vi sia massima diffusione non solo nei territori interessati, ma anche a livello nazionale: grazie alla sensibilizzazione sarà possibile che anche nelle regioni in cui è presente il garante regionale tale intervento previsto dalla legge porti a risultati che consentano ai minori stranieri non accompagnati di avere un’adeguata tutela.

Si chiede pertanto di contribuire alla diffusione dell’avviso, tramite pubblicazione nei siti istituzionali e l’utilizzo di ogni forma e canale che si riterrà idonea e opportuna.

Confidando in un positivo riscontro si inviano cordiali saluti

Si seguito i file allegati

COMUNICATI STAMPA

Settembre, 2020

Luglio, 2020