mercoledì , 21 Ottobre 2020
Home / Comunicati Stampa / Recovery Fund, De Palo: “Su 309 miliardi impossibile non trovare 10-15 miliardi di euro per l’assegno unico. Basta scuse: diamo ai figli ciò che spetta loro”

Recovery Fund, De Palo: “Su 309 miliardi impossibile non trovare 10-15 miliardi di euro per l’assegno unico. Basta scuse: diamo ai figli ciò che spetta loro”

Recovery Fund, De Palo: “Su 309 miliardi impossibile non trovare 10-15 miliardi di euro per l’assegno unico. Basta scuse: diamo ai figli ciò che spetta loro”

Su 309 miliardi di euro complessivi, tra i 209 del Recovery Fund e i 100 miliardi già stanziati per i decreti dell’emergenza Covid-19, non è credibile che oggi non si trovino 10-15 miliardi di euro necessari a far partire subito l’assegno unico e universale per ogni figlio. Leggiamo che il Governo avrebbe già pronti da stanziare, proprio attraverso il Recovery Fund, 10 miliardi di euro per i pagamenti elettronici in tre anni e altri 10 per la riscossione delle multe in due anni. Non facciamo scherzi: questa volta i soldi ci sono e non accetteremo scuse del tipo ‘l’assegno unico lo faremo in vari step’. Stiamo sentendo da varie parti politiche qualcuno che dice di mettere 3 miliardi quest’anno, 3 miliardi il prossimo e così via. O si decide d’investire immediatamente e realmente sulle famiglie con l’assegno, oppure ci stiamo prendendo tutti quanti in giro. O si dà ai nostri figli ciò che ovunque spetta loro, tenuto conto anche del fatto che il piano europeo si chiama ‘Next Generation EU’ e che le somme stanziate sono a deficit – cioè sulla testa dei nostri figli –, oppure sarà inevitabile assistere al crollo definitivo del Paese”: così il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo.